Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Rimini 21 agosto 2010

Dev’essere negata l’autorizzazione ex art. 747 c.p.c. alla costituzione di un trust, da parte di soggetto sottoposto ad amministrazione di sostegno ed in condizioni di pressoché totale incapacità d’agire, mediante trasferimento ad un trustee di beni dell’incapace di provenienza successoria ed avente quali beneficiari, oltre a costui, soggetti ulteriori (nel caso di specie: i figli nascituri non concepiti dell’incapace-disponente, i figli nascituri di costoro, soggetti terzi che potranno in seguito essere nominati da costui ovvero da un terzo cui egli abbia attribuito un potere siffatto, i fratelli e le sorelle dei genitori premorti ed un’associazione): ciò in quanto la tutela dell’incapace già è adeguatamente assicurata dagli istituti posti a protezione del medesimo e la designazione inter vivos di beneficiari ulteriori costituisce atto gratuito vietato all’incapace.

Deve inoltre ritenersi nulla la clausola di siffatto trust secondo la quale il trustee potrà compiere senza autorizzazione giudiziale gli atti di straordinaria amministrazione sui beni in trust, perché essa non è conforme alle inderogabili disposizioni di legge in materia di tutela delle persone incapaci in quanto volta a sottrarre ai competenti organi giurisdizionali il controllo sulla gestione dei beni.

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

Clicca qui per il testo del provvedimento

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.