Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Prato 12 agosto 2015

Il riferimento alla meritevolezza degli interessi contenuto nell’art.2645-ter c.c. dev’essere interpretato nel senso che l’atto di destinazione può realizzare interessi anche meramente leciti, non occorrendo un quid pluris rispetto alla liceità.

Nel caso in cui la Alfa s.r.l. abbia supportato la proposta concordataria della Beta s.r.l. ponendo in essere, prima del deposito della relativa domanda da parte di quest’ultima, un atto di destinazione immobiliare autodichiarato sottoposto alla condizione sospensiva dell’omologa del concordato, dev’essere respinta la domanda revocatoria proposta, dopo tale omologa, da un soggetto creditore di entrambe le società (nel caso di specie: un istituto bancario in favore del quale la Beta s.r.l. aveva a suo tempo prestato fideiussione per un debito della Alfa s.r.l.), poiché detto soggetto avrebbe dovuto contestare il carattere pregiudizievole per le proprie ragioni creditorie di una siffatta proposta concordataria proponendo opposizione all’omologa ex art.180 LF

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

Testo del provvedimento reperibile sul sito il caso.it

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.