Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Milano 26 giugno 2014

Tanto il disponente quanto il beneficiario sono litisconsorti necessari nel procedimento cautelare promosso dal trustee subentrante, nei confronti di quello revocato, per ottenere il sequestro giudiziario dei beni in trust ovvero, in ipotesi, un provvedimento d’urgenza ex art.700 cpc volto a trasferirgli detti beni, poiché detti provvedimenti sono destinati ad produrre effetti diretti ed immediati nella sfera giuridica di costoro; nel caso di specie, sussistendo conflitto d’interessi fra il disponente ed il beneficiario (il primo, infatti, è il genitore unico titolare della responsabilità genitoriale sul secondo, minorenne), è necessario nominare a quest’ultimo un curatore speciale ex art.78 cpc che lo rappresenti in tale procedimento giudiziario e detta nomina, visto l’art.80 cpc, compete al Presidente del Tribunale presso il quale pende il procedimento e non al Giudice tutelare (nella vicenda in esame il giudice, constatato che la chiamata in giudizio del litisconsorte minorenne ordinata dal giudice di primo grado era stata notificata ad un curatore speciale nominato dal Giudice tutelare, ha respinto il reclamo proposto nei confronti del provvedimento di primo grado che, per tale ragione, aveva considerato inadempiuto l’ordine giudiziale e dichiarato l’estinzione del procedimento cautelare).

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.