Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Cassino 8 gennaio 2009

Il trust che arreca pregiudizio alle ragioni di un creditore del disponente è revocabile ex art.2901 cc.

Il trust familiare, cioè prevedente un programma di sostegno economico ai membri della famiglia del disponente è atto a titolo gratuito: ai fini dell’accoglimento della domanda revocatoria proposta nei confronti del medesimo, quindi, è sufficiente provare l’esistenza del presupposto soggettivo di tale azione in capo al disponente (e non anche in capo al trustee, che deve considerarsi il soggetto “terzo” cui l’art.2901 primo comma n°2 cc fa riferimento).

I beneficiari di un trust non sono litisconsorti necessari nell’azione revocatoria promossa nei confronti di esso, poiché oggetto di tale domanda giudiziale è l’atto dispositivo (cui i beneficiari sono estranei) e non l’atto istitutivo (che è la fonte esclusiva dei diritti dei beneficiari concernenti i beni destinati): tanto premesso, l’eventuale revoca dell’atto dispositivo, diminuendo o eliminando i beni destinati, arreca ai beneficiari un pregiudizio non già giuridico, bensì di mero fatto, rispettivamente diminuendo le loro prospettive di ricezione dei beni destinati o rendendo il negozio destinatorio affetto da impossibilità sopravvenuta.

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.