Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Bergamo 4 novembre 2015

Nell’azione revocatoria di un trust oggetto dell’impugnazione dev’essere l’atto dispositivo e non l’atto istitutivo: laddove, però, essi siano contenuti nello stesso documento, la domanda di revoca genericamente formulata dall’attore può interpretarsi come relativa all’atto dispositivo.

E’ ammissibile, nel giudizio revocatorio promosso contro un trust autodichiarato, la declaratoria d’ufficio di nullità di tale negozio in quanto: a) tale negozio è inammissibile nel nostro ordinamento; b) nel caso di specie, la finalità del negozio è indicata in modo eccessivamente generico; c) nel caso di specie, dovendosi applicare anche al trust l’art.2645-ter cc e postulando tale norma che il negozio destinatorio sia volto a realizzare interessi altrui, ad oltre un anno dalla sua stipula i disponenti – che in esso si sono riservati il potere di individuare i beneficiari - non l’hanno ancora esercitato.

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.