Studio Legale Saverio Bartoli Italy-Trust Lawyers Italy-Trust Lawyers
Italy-Trust Lawyers

Tribunale di Bari 12 febbraio 2013

Nel caso in cui una s.a.s. ed i suoi due accomandatari abbiano posto in essere un trust liquidatorio avente ad oggetto i rispettivi beni (nominandone trustee uno degli accomandatari) e mirante a ristrutturare le posizioni debitorie degli stessi disponenti (nonché di altre quattro società riferibili ai detti accomandatari) e successivamente la s.a.s. ottengal’omologa di una domanda di concordato il cui piano recepisce tale trust, dev’essere accolta la domanda revocatoria ex art. 2901 c.c. proposta da taluni soggetti - creditori sia della s.a.s. che degli accomandatari – nei confronti del conferimento in trust effettuato da questi ultimi.

Poiché il trust liquidatorio è un atto a titolo oneroso, in caso di azione revocatoria la prova dell’esistenza del presupposto soggettivo in capo al terzo cui fa riferimento l’art. 2901, comma 1, n. 2, c.c. dev’essere fornita avuto riguardo alla persona del trustee (va segnalata, però, la palese contraddizione in cui cade la decisione, la quale addiviene alla conclusione suddetta pur avendo affermato, in un passo precedente della motivazione, che nel trust a titolo oneroso lo stato soggettivo rilevante ai fini della revocatoria è - oltre a quello del disponente - quello del beneficiario).

Provvedimento massimato dall’Avvocato Saverio Bartoli (riproduzione riservata)

 

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.